L'ISOLA

 

 

 

 

> Isola > L'ambiente naturale > La Flora

 

La Vegetazione

  

 

È difficile ed inimmaginabile pensare quali e quanti tesori la vegetazione locale possa offrire al visitatore, talvolta anche unici.

In un’area limitatissima è possibile vedere in primavera la fioritura delle gialle ginestre (spin-e), il delicato colore e la variopinta foggia delle orchidee selvatiche, le rocce bianche e scoscese si rivestono dei vivaci colori vermigli dell’anagallide, del rarissimo pigliamosche e dell’intenso candore delle pratoline.

 

E a rendere ricco il patrimonio di rarità botaniche ecco l’astragalo marittimo , delicato esemplare di unicità nel suo genere, e una esclusiva specie di borragine, Borrago morisiana di Bigazzi et Ricceri piccole piante che hanno trovato per un capriccio della natura il loro habitat su questo piccolo lembo di terra assolata e salmastra.

 

Un’escursione all’interno dell’isola di San Pietro  è un’ulteriore sorpresa; alcune zone sono rimaste pressoché incontaminate e la macchia mediterranea regna in tutta la sua superba bellezza.: il verde intenso del mirto (murta-murtin), del lentischio (ventriscu), del ginepro (sàina), dei lecci , delle piccole palme, si affianca al coloratissimo cisto (merju), agli eleganti e regali corbezzoli (armùin), alla candida erica (brüga), ai profumi del rosmarino (rusmarin), della lavande e dell’elicriso.

 

Non è raro imbattersi in radure dove il panorama si perde nell’immensità del mare, oppure trovarsi in un’oasi tinta di verde e profumata di pini d’Aleppo o in un piccolo orto ordinato e geometrico, amoroso risultato di una fatica tramandata nel tempo. In alcune zone, invece, la vegetazione si è impadronita dei canaloni, ed è lì che si può avere per un momento la sensazione di essere in un mondo incontaminato dove regna il silenzio dell’uomo ed è solo la natura a parlare.

 

Alcune piante meritano una descrizione più approfondita: una di queste è il pigliamosche. Si tratta di una particolare e rara pianta endemica delle piccole isole della Sardegna, della Corsica e delle Baleari, presente in pochi esemplari in alcune zone costiere dell’isola di San Pietro.

Si tratta di una pianta perenne a fioritura primaverile caratterizzata da un grosso fiore di colore rosso porpora; la parte esterna della grossa foglia ha una colorazione particolare simile alla pelle di un rettile, da cui il nome “drago” che nel passato veniva dato a questo genere di piante.

Il grosso e vistoso fiore emana uno strano odore simile alla carne in putrefazione e attira così gli insetti sarcofagi che, penetrando nel profondo calice imbutiforme, vengono presi prigionieri.

 

L’infioriscenza  tipica, detta “spadice”, porta nella parte inferiore gli organi riproduttivi su cui posano le ali e le zampe gli insetti, determinando una particolare forma di impollinazione  in virtù della quale la pianta prende erroneamente il nome di pigliamosche.

La piante cresce e si sviluppa in luoghi quasi inaccessibili, si ripara sotto piante di maggiori dimensioni, ma trova soprattutto il suo habitat ideale fra grossi massi dove maggiore è l’accumulo di terra e humus e dove il riparo dal vento è più efficace.

 

 

Anagallide
Astragalo marittimo
Frutto del Corbezzolo
Anagallis monelli
Fior di tentredine
Cisto (merju)
Pianta e fiori di lavanda
Corbezzolo (armùn)
Pratolina delle scogliere
Fioritura primaverile dell'Erica (brüga)
La grossa foglia color porpora del pigliamosche
Pino d'Aleppo
Pino d'Aleppo con la sua chioma verde intenso
Fiore di Borragine
Lecci
Ginepro (sàina)
Fico degli Otentotti
Lentischio (ventriscu)
Pianta arbustiva di Ginepro
Mirto (murta-murtin)
Oleastro (ovivastru)
Vivaci colori delle eleganti orchidee
Elicriso
Pini d’Aleppo
Pini d’Aleppo
Piccole Palme
Fillirea
Rosmarino selvatico
Ginestra (spin-a)
Macchia mediterranea
 

 

 

Testi estratti da "CARLOFORTE e l'isola di San Pietro" di Luigi Pellerano

Immagini prelevate da "CARLOFORTE e l'isola di San Pietro" di Luigi Pellerano

e da "LA NATURA DELL'ISOLA DI SAN PIETRO - LA FLORA" a cura di Luigi Pellerano e Anna Rivano

 

 

 

 

 

 

 

Web Site designed and created by R. S.
Hieracon.it - Tutti i diritti riservati.
All rights reserved. Vietata la riproduzione anche parziale.