L'ISOLA

 

 

 

 

> Isola > Il centro urbano e i suoi dintorni

 

La chiesa di San Carlo Borromeo

  

 

Allontanandosi dal mare, proseguendo lungo il corso, oltre la piazza, si eleva la chiesa di San Carlo Borromeo, patrono del paese, sul cui portale sono incise le parole “Divo Carolo”, in onore al re, e, in caratteri molto piccoli, sulla sinistra, la data di edificazione: 1775. Progettata dal Viana in stile neoclassico, la chiesa fu voluta dal duca di San Pietro e dall’Erario, con il concorso gratuito della manodopera locale.

Alcuni anni dopo l’apertura al culto, nel 1797, venne completata da un campanile, collocato in posizione arretrata. Si racconta che avesse quattro campane di cui una, recuperata da un bastimento e un po’ rovinata, si staccò il giorno di San Pietro del 1909, e venne poi sostituita da una nuova, acquistata dagli emigrati carlofortini in America.

 

All’interno della Chiesa, nella Cappella della Pietà, alla sinistra dell’entrata, giacciono le spoglie del parroco don Gabriele Pagani (1879-1940), raffigurato in uno splendido mosaico dall’artista D’Urso, insieme a don Mario Ghiga, vescovo di Tempio-Ampurias, amato parroco della comunità carolina dal 1941 al 1961; il presbiterio è impreziosito di una tela che raffigura san Carlo in adorazione della Vergine Maria, donato dai Savoia alla comunità.

 

In fondo, sulla destra, sono conservate le statue di sant’Anna con la Madonna bambina, che i tabarchini condussero con loro nel viaggio da Tabarca verso l’isola di San Pietro.

Dietro l’altare, davanti all’organo, è posta una delle pietre che costituivano l’abside di Tabarca, così come è scritto sulla stessa pietra. La statua di sant’Anna e la pietra dell’abside, portate dall’isolotto tunisino, simboleggiano l’intenzione dei tabarchini di continuare a pregare nella loro nuova dimora sentendosi sempre a casa.

 

Fino al 1967, la Chiesa di San Carlo Borromeo era l’unica in cui si riuniva tutta la comunità per le celebrazioni. In seguito all’espansione della città a sud dell’abitato, si decise di erigere una nuova chiesa dedicata a san Pietro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Web Site designed and created by R. S.
Hieracon.it - Tutti i diritti riservati.
All rights reserved. Vietata la riproduzione anche parziale.