> Gente di Mare > La pesca del corallo

 

La pesca del corallo: zone di pesca

  

  

Dietro indicazione di esperti corallari, il prof. Parona fiss˛ alcune localitÓ di pesca tra le pi¨ battute in quegli anni (fine Ĺ800), segnandone le denominazioni, la distanza da terra, profonditÓ ed estensione.

 

Le principali, vicine a Carloforte e relativamente alla Sardegna sud-occidentale, su cui si esercitava la pesca del corallo nei mari di San Pietro sono:

 

Secche di Mal di Ventre: profonditÓ approssimativa di 115 m.

 

Secche di Catalano: profonditÓ di circa 130 m.

 

Secche di Capo Pecora: sono principalmente tre con profonditÓ che variano da 100 a 130 m.

 

Secche di Cala Domestica: profonditÓ di 100/130 m.

 

Secche di Pan di Zucchero: sono due, pi¨ vicine alla costa delle precedenti ed entrambi si trovano ad una profonditÓ di 100 m.

 

Secca di La Ribao: a 100 m di profonditÓ.

 

Seccatelle: sono tre, con profonditÓ variabile di 97, 105, 115 m, pi¨ a ovest delle precedenti.

 

Secche della Borrona: bellissimo scoglio posto a nord-ovest dell'Isola di San Pietro; vi si trovano quattro secche dai 115 ai 130 m.

 

Secche del Corno e di Capo Sandalo: hanno una profonditÓ di 130 m.

 

Secca della Manlecca: si trova a sud delle precedenti a 113 m di profonditÓ.

 

Secche dello Spalmatore di fuori: sono le pi¨ vicine alla costa e hanno profonditÓ variabile dai 105 ai 130 m.

 

Secche di Capo Sperone: si trovano ad ovest della punta meridionale dell'Isola di Sant'Antioco; sono diverse ed assai ricche di corallo e di recente scoperta.

 

Secche del Toro: sono molte e considerate le pi¨ ricche di corallo di tutta la Sardegna; la profonditÓ varia tra i 100 e gli 130 passi.

 

Secche di Capo Teulada: la pi¨ grande Ŕ denominata Grande secca di Capo Teulada e giace a 130 m.

 

Col limite di Capo Teulada cessa il fondo coralligeno sostituito da fondale fangoso o sabbioso che costituisce la caratteristica dell'ampio golfo di Cagliari; il fondale coralligeno si ritrova presso Capo Carbonara e l'isola dei Cavoli.

 

 

Riassunto della pesca del corallo nel solo circondario di Carloforte nella campagna del 1881

 

 

 

 

 

Testi estratti da "L'AMBIENTE MARINO E COSTIERO DELL'ISOLA DI SAN PIETRO" di Luigi Pellerano

Immagini prelevate da "L'AMBIENTE MARINO E COSTIERO DELL'ISOLA DI SAN PIETRO" di Luigi Pellerano

 

 

 

 

 

 

 

Web Site designed and created by R. S.
Hieracon.it - Tutti i diritti riservati.
All rights reserved. Vietata la riproduzione anche parziale.