> Tonno > La pratica della pesca del tonno

 

La pesca sportiva

  

 

Un’altra attività collegata al tonno e praticata dagli amanti del mare è la pesca sportiva per catturare il tonno.

 

Sono molti i pescatori che la esercitano, soprattutto nel Mar Ligure, sia nella Riviera di Levante che di Ponente, usando barche abbastanza grandi e sicure (bisogna allontanarsi almeno 20/40 miglia dalla costa) provviste di 6 o 7 canne laterali, con lenze ed ami, che vengono lasciati in mare mentre la barca cammina, praticando quella che viene comunemente chiamata pesca alla traina.

 

Questi pescatori conoscono i percorsi dei tonni e cercano di incrociarli nelle loro zone di transito o di pascolo.

 

La sequenza della pesca è molto semplice: quando il tonno ha abboccato (e lo si sente, perché la lenza parte improvvisamente con un rumore sibilante che fa la gioia di ogni pescatore) viene tirato sottobordo recuperando la lenza, viene afferrato con un raffio, un gancio simile a quello usato nelle tonnare, e issato a bordo. Qui avviene un’operazione che può sembrare crudele, in realtà è forse pietosa: il tonno viene ucciso con un colpo sulla testa assestato con un grosso martello di gomma, in modo che la sua agonia sia il più breve possibile.

 

Il tonno viene subito pulito praticando una piccola incisione trasversale nel basso ventre; vengono poi incise le branche con un coltello e tutte le interiora vengono tirate fuori dalla testa. In questo modo si evita di aprire la pancia del tonno. In seguito viene legato dalla parte della coda, messo fuori bordo e trascinato in mare, in modo che venga lavato tutto il sangue.

 

Questa pesca sportiva è una passione che spesso nasce in gioventù, quando si segue un padre, o comunque un adulto con la stessa passione che la trasmette. Unisce la gioia di passare una giornata all’aria aperta, in mare, all’entusiasmo di catturare una preda, istinto ancestrale dell’uomo che oggi non lo fa più per  sopravvivenza, ma per sport.

 

 

 

 

 

Testi estratti da "IL TONNO - Le tonnare che parlano genovese" di Annamaria "Lilla" Mariotti e Virgilio Pronzati

Alcune immagini sono prelevate da "CARLOFORTE, ISOLA DI SAN PIETRO" di Antonio Torchia

 

 

 

 

 

 

 

Web Site designed and created by R. S.
Hieracon.it - Tutti i diritti riservati.
All rights reserved. Vietata la riproduzione anche parziale.